Premiato lo studio di Carolina Scagnolari – ricercatrice Under 40 dell’Istituto Pasteur di Roma

Lunedì, 9 Giugno, 2014

L’interleuchina 32: un’alleata nella lotta all’Aids?
Premiato lo studio di Carolina Scagnolari - ricercatrice Under 40 dell’Istituto Pasteur di Roma
L’interleuchina 32 (IL32) - una citochina proinfiammatoria coinvolta nell’attivazione delle difese immunitarie - sembra avere un ruolo centrale nella risposta contro HIV-1, il virus responsabile dell’Aids. Lo spiega Carolina Scagnolari (ricercatrice Under 40 dell’Istituto Pasteur e del Dipartimento di Medicina Molecolare di Sapienza Università) con uno studio che potrà contribuire a sviluppare nuovi approcci terapeutici per combattere l’Aids. La ricerca, pubblicata su Med Microbiol Immunol*, ha ottenuto il premio speciale della giuria ai CROI-ICAR Awards 2014. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato come da tradizione al miglior contributo, selezionato per qualità, originalità e rilevanza scientifica, dei ricercatori italiani che hanno meritato di presentare i propri lavori al Congresso annuale sui retrovirus (CROI), che quest’anno si è tenuto a Boston.
L’IL-32 riveste un ruolo importante in numerose malattie autoimmuni e infiammatorie e studi recenti ne hanno evidenziato il coinvolgimento durante le infezioni virali. Il progetto di ricerca di Carolina Scagnolari (sostenuto grazie a un finanziamento triennale dell’Istituto Pasteur dedicato ai ricercatori Under 40) analizza il ruolo dell’IL-32 nel corso dell’infezione da HIV-1. Con uno studio recente*, Scagnolari e colleghi hanno osservato che, rispetto agli individui non infettati dal virus, quelli HIV-positivi possiedono maggiore quantità di IL-32. I ricercatori hanno quindi valutato la capacità dell’IL-32 di allearsi dalla parte dell’uomo nella lotta al virus e, con analisi su cellule del sangue periferico, hanno dimostrato che questa citochina può indurre la produzione di fattori antivirali, associati alla risposta dell’interferone, contrastando in questa maniera la replicazione di HIV-1.
In conclusione, questo studio dimostra un ruolo centrale dell’IL32 nella difesa contro HIV-1 e, in generale, può contribuire ad accrescere le nostre conoscenze sulle strategie da utilizzare per potenziare gli approcci terapeutici in uso o per svilupparne di alternativi.
* Katia Monteleone, Pierluigi Di Maio, Giulia Cacciotti, Francesca Falasca, Maurizio Fraulo, Mario Falciano, Ivano Mezzaroma, Gabriella D’Ettorre, Ombretta Turriziani, Carolina Scagnolari “Interleukin‑32 isoforms: expression, interaction with interferon‑regulated genes and clinical significance in chronically HIV‑1‑infected patients” Med Microbiol Immunol Feb 2014.
** CROI-ICAR 2014 AWARDS
SPECIAL JURY PRIZE
(Members: S. DEEKS, M.L. GOUGEON, B. HAHN, G. SILVESTRI)
Dr Carolina Scagnolari
Università La Sapienza, Roma
Boston, March 5th 2014 -Roma, May 25th 2014.